ires50
Home Inclusione
25 | 05 | 2019
Indicatori di Inclusione

L'Inclusione delle province piemontesi (2014-2018) 

solitudine

Il Piemonte sembra aver dovuto fronteggiare diversi gradi di difficoltà per riuscire a mantenere nel complesso una buona propensione all’inclusione sociale.

Dal punto di vista dell’accesso al mercato del lavoro, i dati sembrano segnalare una situazione positiva: gli inattivi sono relativamente pochi, in linea con le altre regioni del Nord anche se più che in altre regioni europee. Le province di Torino e Biella sono quelle con meno inattivi, risultato di un calo consistente negli ultimi anni. Tuttavia a livello regionale è presente sia la disoccupazione di lunga durata sia la povertà tra le famiglie. Le opportunità di rientrare nel mondo lavorativo – indirettamente rappresentate dal tasso di disoccupazione di lunga durata – variano in misura notevole fra le regioni italiane: il Piemonte si trova in una posizione intermedia, con valori più positivi rispetto alla media nazionale (rispettivamente 55% e 58%), ma peggiori rispetto alle altre regioni del Nord, confermando così una difficoltà della regione nel trovare un nuovo collocamento alle persone che hanno perso il lavoro. La povertà tra le famiglie, che si misura nella numerosità di persone che vivono in nuclei famigliari in cui nessuno dei componenti ha un’occupazione, presenta in Piemonte valori più elevati che nel resto delle regioni del Nord. Segue lo stesso trend il tasso di povertà relativa che indica il rischio di esclusione di fasce più o meno ampie della popolazione da molte opportunità economiche e sociali.

Altri indicatori attinenti alle relazioni interpersonali segnalano risultati in miglioramento rispetto agli anni precedenti. Però si osserva un calo della partecipazione ad attività di volontariato dichiarata dai piemontesi: un indizio che anche le risorse temporali e relazionali, investite nelle relazioni di aiuto, sono sembrano essersi dovute concentrare nelle cerchie più ristrette, per sostenere le difficoltà. Negli stessi anni, d’altra parte, la partecipazione al sistema di istruzione e formazione e la presenza delle donne in ambito politico hanno fatto registrare chiari segni di miglioramento rispetto al passato. Nel periodo considerato la presenza delle donne in politica è cresciuta maggiormente nella Città Metropolitana di Torino e nella provincia di Vercelli.





News 2019

omino ok

Il sistema di indicatori SISREG è aggiornato alle ultime annualità disponibili

Amministrazione